Thursday, July 06, 2006

Dal blog dell'on. Di Pietro


Ministeri trasparenti: questa è un'iniziativa dell'on. Di Pietro e de L'Italia dei Valori. Dal suo blog riporto:
"Nelle prossime settimane inserirò in questo sito una nuova area con l’elenco per regione delle opere che il mio ministero avvierà o porterà a termine, a partire dalle più importanti."
E ancora:
"Io credo che i ministeri, a partire dal mio, debbano essere trasparenti nei confronti dei cittadini ed accogliere i loro suggerimenti e le loro critiche dando, per quanto possibile, delle risposte."
L'iniziativa è decisamente lodevole! Lodevole perchè fa chiarezza, perchè presenta fatti, non opinioni. Ecco questo è l'importante. Io detesto le campagne elettorali perchè si fanno tante parole, uno incolpa l'altro o si vanta di aver fatto questo o quello. Per uno o 2 mesi. Ma io vorrei che l'attività di ogni ministro, di ogni ministero e conseguentemente del governo fosse valutato nella sua INTERA legislatura, e venisse chiaramente indicato da ciascun ministero quello che REALMENTE è stato fatto in termini di decisioni prese, decreti o leggi emanate o promosse, ma soprattutto in termini di FATTI, cioè quando le decisioni, vale a dire le parole, si sono CONCRETAMENTE trasformate in realtà per il cittadino. Però senza falsità, senza trucchi. Riportando dati reali, non elaborati ad hoc per far sembrare una realtà inesistente. Un po' come quando si falsifica un bilancio. Tanto i nodi vengono al pettine. E le falsità prima o poi si vedono, si riconoscono, vengono a galla. Ma a volte è troppo tardi e il prezzo da pagare diventa salato!
Onorevole, incoraggi i colleghi a fare lo stesso, anzi che sia il governo stesso ad istituire una tale cosa, ministero per ministero, un sito apposito, aperto a tutti i cittadini! Ci vuole chiarezza nelle istituzioni, trasparenza. Non è più tempo di promesse in campagna elettorale, ci vogliono fatti concreti. Ci vuole onestà. Se vogliamo salvarci dalla bancarotta...

Tutto scritto nero su bianco in un sito. Da tenere presente, per quando ci si reca alle urne!

0 Comments:

Post a Comment

<< Home