Wednesday, July 19, 2006

Beirut: massacro di innocenti!


Un bombardamento e un massacro perpetrato in questo modo lo si potrebbe giustificare se pensassimo che tutti i Libanesi (uomini, donne e
bambini) fossero dei crudeli e sanguinari terroristi. Ma sappiamo che così non è. Altrimenti anch'io negli anni 70, anni di piombo, anni di lotte sociali, di BR e di attentati, avrei dovuto essere considerato un terrorista come tutti i miei connazionali. E qualcuno non lo ha fatto.
Alle soglie del 2000 abbiamo poi scoperto che tutto quello che appariva negli anni 70, non era proprio così limpido e le responsabilità per nulla chiaramente delineate. Si scopre che ci sono infiltrati tra le fila di questi movimenti, i servizi segreti, a volte definiti "deviati" (ne siamo sicuri?), nazionali, ma anche stranieri, principalmente USA. Il medio-oriente è sempre stato, altrettanto, lo scenario di scontri sanguinosi, perpetrati con scopi apparentemente "futili", da attribuire
all'odio raziale ma gli interessi e la posta in gioco è molto alta. Troppo alta per non pensare che dietro tutto questo non ci sia CIA, KGB (o quel che rimane) e intelligence europee. L'Iran è nel mirino e gli USA aspettano che facciano la prima mossa, per dargli addosso. Nel medio-oriente si scatena il puttiferio, che sia una provocazione magistralmente orchestrata? Beh, in IRAQ sappiamo che le intelligence hanno lavorato, per arrivare a giustificare l'attacco. Questa è storia. E quindi...

Il potere, le lobby schiacciano tutto e tutti. Anche corpi inermi di poveri bambini che con questi interessi, queste guerre, non hanno nulla da spartire. La rabbia di non poter far nulla, l'impotenza di fronte a tali ingiustizie, sono i sentimenti prevaricanti. Per una spirale di odio e violenza, un'escalation, senza fine. E subito dopo, una sensazione di fastidio: con quale superficialità tanto orrore venga descritto, valutato, dai mass-media, dai giornalisti. Ti scodellano la versione ufficiale ma non si va ha fondo per capire chi ha veramente ucciso quella bambina sul ciglio della strada. Chi ne ha la colpa. Chi sono i mandanti. Quali le reali motivazioni si celano un tale assurdo attacco, quasi nell'indifferenza dell'Europa e con il bene placido dell'amministrazione Bush. Nessuno che si chiede il perchè, quello vero. Basta pensare : "sono terroristi"! E tutto è scusato, giustificato, perdonato. Ma tu bimba, distesa sul ciglio della strada priva di vita, anziché giocare serenamente, a chi devi chiedere conto della tua morte?

1 Comments:

At 9:51 AM, Anonymous Anonymous said...

E a tutti gli attacchi teroristici perpetuati dai paesi arabi in tutti quesit anni nessuno dice più niente? Libano, Arabia Saudita, Egitto, tutti hanno attaccatto Israele mietendo migliaia di vittime. Infine ci sono gli attacchi terroristici. Poi Israele ha smobilitato la striscia di Gaza sotto pressioni internazionali, cos'è cambiato? Nulla...gli attacchi da parte dei paesi arabi mica son cessati...E questa nuova guerra chi l'ha cominciata?...

 

Post a Comment

<< Home